“Progettare nell'oggi vuol dire rendersi conto che le due dimensioni del tempo non presente (il passato e il futuro) sono unite da una segreta parentela, di cui il presente è un anello. Perché un'architettura di oggi assuma questo suo valore di anello, occorre che ci sia in essa la cosciente 'presenza del passato', nella prospettiva del futuro. Cosciente perché la memoria è e deve essere un atto critico.”Ignazio Gardella

Nel 2008, Claudio De Leo fonda Pleroo, uno studio di interior design a Gioia del Colle, nella provincia di Bari, in Puglia. In questa terra affascinante, ricerca le artigianalità, i mestieri dimenticati e progetta arredamenti di interni con i più svariati materiali: dal legno alla ceramica, dalla pietra pugliese al ferro. Nel 2015, con l’architetto Anna Stella Tinelli, dà vita a una nuova realtà che si occupa di arredamento di interni, progettazione e design di spazi pubblici e privati, di ristrutturazione di spazi turistici come trulli e masserie, negozi e attività commerciali, nonché della consulenza per la scelta di materiali e finiture d’interni.

Pleroo si lascia incantare dalla bellezza, ama guardare il mondo con occhi sempre nuovi e ogni passo che muove è improntato al desiderio di cambiamento.

Si fa ispirare dalle contraddizioni, da quegli elementi che non si combinano gli uni con gli altri per creare unioni inconsuete e raccontare storie nuove. La sua missione è dare nuova vita, nuove possibilità agli arredi, si diverte a cercare tesori dimenticati e arredi storici di grande valore estetico per dare loro un’anima contemporanea. Per Pleroo, essere interior designer significa dare personalità ai luoghi e trasmettere benessere alla gente che li vive.

Significa creare armonia tra spazi e persone, tra vecchio e nuovo, tra possibile e impossibile.

p.iva 075039507222